×

Trekking

Fare trekking a Vulcano: un’esperienza unica per assaporare l’essenza delle Eolie.

TREKKING A VULCANO: ALLA SCOPERTA DELL’ISOLA DEL FUOCO. Sulfurea e vibrante, graffiata dal vento e addolcita dal mare, l’isola di Vulcano mostra tutta la sua bellezza negli angoli e nei luoghi più intimi della sua anima. I percorsi naturalistici si snodano lungo le pendici del Gran Cratere, la zona del Piano e la Valle dei Mostri sulla penisola di Vulcanello. Un fascino unico che può essere assaporato grazie a semplici percorsi trekking e meno impegnative passeggiate naturalistiche che vi sveleranno la vera essenza dell’isola.

ESCURSIONE A GELSO
Situato nella parte meridionale dell’isola, Gelso è un piccolo borgo stretto tra l’antico Faro e Punta Bandiera. Poche case appartate, avvolte dalla quiete e da un’atmosfera completamente diversa dalla zona del porto. Nelle vicinanze del paese si erge la prima chiesa dell’isola, ovvero quella dedicata alla Madonna delle Grazie, a cui i vulcanari rendono omaggio la prima domenica di luglio, portandola in processione su una barca che da Scario al Faro conduce a Punta Bandiera. I turisti raggiungono il borgo di Gelso perché attratti dalle sue spiagge di sabbia nera: la spiaggia di Cannitello e quella dell’Asino.  Prima di lasciare questo luogo così pieno di fascino discreto e solitario si consiglia di fermarsi in una delle trattorie della zona per gustare le prelibatezze della cucina locale: pesce fresco, ricotta e formaggio di capra di Vulcano, magari accompagnati da un buon bicchiere di vino.

SALITA AL GRAN CRATERE
L’escursione più bella e affascinante da vivere sull’isola di Vulcano è la salita al Gran Cratere. L’ascesa non comporta grandi difficoltà in quanto risulta essere una passeggiata lungo le pendici del vulcano, tra ginestre e pietra lavica. Ad ogni passo si può pian piano sentire il respiro del vulcano: sono le fumarole, dalle quali proviene la spessa cortina di vapori e gas che si leva dalla bocca del cratere. Qui il terreno si colora di giallo e ocra e, guardando in basso, si può ammirare la cantera a forma di imbuto. 

È possibile percorrere tutto il bordo craterico e, se accompagnati dalle guide specializzate, attraversare il Piano delle Fumarole, muniti di maschera e fazzoletti per limitare l’intenso odore di zolfo. Facendo molta attenzione si percorrerà un tratto della sommità del cratere tra spettacolari incrostazioni di allume, zolfo e metalli fusi, che in alcuni punti toccano i 400°C. Da qui il panorama che si apre dinanzi ai vostri occhi è veramente unico: tutto l’arcipelago in un palmo di mano, con le isole più lontane che sembrano sospese sul mare. Emozioni indimenticabili, come l’attesa del tramonto lungo uno dei punti panoramici presenti durante la discesa.

LA SCIARA DEL FUOCO - STROMBOLI
Famoso in tutto il mondo per aver dato nome alla tipica attività vulcanica che contraddistingue vulcani del suo genere, lo Stromboli è forse l’attrazione più importante dell’arcipelago eoliano. Viaggiatori da tutte le parti del mondo raggiungono l’isola per ammirare la Sciara del Fuoco, fenomeno di indiscutibile fascino insieme alle esplosioni intermittenti di magma che colorano il cielo dalla sommità del vulcano. Per ammirare Iddu, così chiamato dagli abitanti locali, ci sono due modi: via mare, per assistere all’attività vulcanica nella sua totalità, oppure partecipando alle escursioni notturne con guide specializzate per godere dello spettacolo piroclastico più da vicino.

Promozione

CENA GOURMET

Questo speciale pacchetto include 1 Cena Degustazione di 5 portate a persona nel nostro RISTORANTE 1 STELLA MICHELIN IL CAPPERO (bevande escluse)

Booking online

o Contattaci